REPORT COMMISSIONE CONTROLLO PULIZIE 10.02.2015

GOLDONI :
Dopo il leggero miglioramento rilevato nella precedente verifica si nota ora una flessione del livello medio. Grossolana in alcune classi la pulizia a umido tale da far dubitare dell’effettiva esecuzione. Gli accumuli di polvere su mobilio,davanzali,finestre sottolinea con forza la mancanza di tempo per curare con attenzione il lavoro da svolgere(Biblioteca e aula informatica molta polvere).
Alla scuola Goldoni al lunedi si tiene il collegio docenti perché sede dell’istituto comprensivo,questo porta ulteriore aggravio per corridoi e aula audiovisivi che sono inevitabilmente sporchi. Inoltre siamo in attesa delle pulizie mensili (scaffali-armadi-attaccapanni), bimestrali (detersione a fondo pavimenti) e trimestrali (detersione punti luce-infissi e vetri).
MORANTE :
La situazione alla Morante è altalenante, pur se stabilmente verso l’insufficienza. Abbiamo la fortuna di avere una bravissima operatrice piena di buona volontà e che lavora al 120% delle sue possibilità ma che evidentemente si trova a dover dare delle priorità al lavoro da svolgere probabilmente a causa del poco tempo a disposizione. Il risultato è una pulizia che presenta chiari e scuri nel suo complesso: in alcune verifiche troviamo al primo piano (quello a carico della ditta appaltatrice) una sufficiente pulizia in un’ala con l’altra pulita in gran fretta, viceversa la volta dopo. Durante il sopralluogo di stamane è emersa la medesima situazione di squilibrio che ha portato ad un giudizio di mediocrità sul lavoro svolto: le ispettrici della Commissione riportano situazioni di disparità di trattamento tra le due ali, una generale e diffusa presenza di polvere (in alcune aule persino sui banchi), pavimenti spazzati ma lavati in velocità e non adeguatamente sciacquati, addirittura i cestini non svuotati. Giudizio positivo invece per quanto riguarda i servizi igienici: evidentemente il maggior sforzo col poco tempo a disposizione è stato concentrato in questi ambienti così delicati.

PARINI :

Come nell’ultima ispezione le pulizie ordinarie risultano poco più che mediocri, la spolveratura continua a non venir fatta o viene fatta male ed in fretta. Le aule del piano terra questa volta sono peggiori di quelle del primo piano sottolineando una volta in più che il tempo che viene dato alle operatrici per pulire non è sufficiente quindi si pulisce da una parte e si trascura dall’altra.
I bagni, pur presentando dei limiti di età, non vengono trattati con la dovuta attenzione, oggi per esempio si sentiva uno sgradevolissimo odore di pipì, sinonimo a nostro avviso di una non corretta detersione e disinfezione dei sanitari e dei locali.
Oggi dovevamo trovare anche i pavimenti lavati, ma la detersione rimane molto ma molto mediocre se non inesistente visto è considerata la presenza di polvere, orme e quant’altro sui pavimenti.
In generale la situazione rimane al limite della mediocrità, con attività svolte in maniera veloce e sommaria, giusto per non poter dire che le cose non sono state fatte, ma tutto ciò non basta più!
Questa voce è stata pubblicata in Commisione Pulizie. Contrassegna il permalink.